domenica 27 marzo 2011

AA.VV - Il Musichiere Vol.4


Facendo mente locale sulle varie "raccolte a dispense" che il blog ha iniziato a pubblicare e che non hanno ancora visto la fine, mi sono reso conto che quella dedicata al Musichiere mancava all'appello da un bel pò. Così ho chiesto ad Orlando se avesse voglia e tempo di occuparsi della quarta puntata.
Lui ha acconsentito e quindi per questa sera riprende una delle infinite saghe che abbiamo cominciato a raccontare su queste pagine.
Un grazie - indovinate a chi? - a Kurtigghiu.


Il Musichiere è per tutti un pezzo di storia della televisione, anzi della Televisione con la T maiuscola. Per chi non l'ha vissuto, il nientepopodimeno e il volemose bbène di Mario Riva sono diventati ugualmente familiari grazie alla continua riproposizione delle sequenze più celebri, quelle con Bartali e Coppi, con Totò, con Jayne Mansfield e con Gary Cooper e con decine di altri ospiti. Anche l'omonimo settimanale che la Mondadori cominciò a pubblicare è, di conseguenza, diventato un oggetto di culto. Pensato come antagonista di un altro popolare settimanale, all'epoca edito dalla Campi di Foligno, anche Il Musichiere pubblicava nelle sue pagine i testi delle canzoni e, in più, anche una sequenza di numeretti che corrispondevano ai tasti di un pianoforte, grazie ai quali si potevano con un dito intonare i motivi preferiti. Il Musichiere fu anche il primo a pubblicare una classifica dei dischi più venduti, allora addirittura divisi per città (i più venduti a Milano, Roma, Napoli ecc).

Ma il vero plus della rivista era, ovviamente, il flexi-disc allegato. Oggi a qualsiasi quotidiano o rivista venduta in edicola si abbinano decine di gadget, da libri di cucina a monumentali discografie complete di artisti tipo Bob Dylan o Bruce Springsteen. Cinquanta anni fa il disco allegato era un vero avvenimento: con cento lire ci si portava a casa l'ultimo successo di Sanremo, anche se su un supporto di "bassissima" fedeltà e stampato da una parte sola. Ricordo che fu proprio grazie all'aver messo insieme cinque o sei di questi flexi-disc che mio padre si convinse a mettere in pensione il vecchio radiogrammofono e portare a casa un nuovissimo giradischi, anzi fonovaligia, come veniva chiamata allora. E il fatto che da questi supporti sia stato possibile estrarre oggi una serie di dignitosi suoni digitali è la testimonianza che la fedeltà non era proprio bassissima. È vero, si trattava di cover e non di versioni originali, ma al tempo chi ci badava? Poi bisogna dire che non si trattava di pedisseque imitazioni, ma spesso di veri e propri rifacimenti, con arrangiamenti del tutto nuovi: insomma vere e proprie versioni alternative, che ancora adesso sono oggetto di interesse e curiosità. Così, a fianco di sconosciuti o dimenticati Rik Valente, Pino Vinci o Lia Scutari, nella raccolta di oggi passano sul piatto del giradischi, o meglio della fonovaligia, anche ad esempio personaggi come Jenny Luna, Luciano Tajoli o Jimmy Fontana, con le loro personali versioni di Tintarella di luna, È mezzanotte e Venus.

Enjoy

Orlando
IL MUSICHIERE VOLUME 4
01 Jimmy Fontana - Venus (Marshall-Mogol-Calibi) (1960)
02 Jenny Luna - Tintarella Di Luna (Migliacci-De Filippi) (1960)
03 Rik Valente - Ghiaccio Bollente (Pallavicini-Massara) (1960)
04 Pino Vinci - E' Vero (Bindi-Nisa) (1960)
05 Cerasella Rock (Sciorilli-Pirro-Bonagura) (1960)
06 Corrado Lojacono - Come Pioveva (Gill) (1960)
07 Libero (Migliacci-Modugno) (1960)
08 Dimmelo Con un Disco (Sciorilli-Mattone) (1960)
09 Pino Vinci - Romantica (Rascel-Verde) (1960)
10 Franco Franchi - Marina (R.Granata) (1960)
11 Rosella Masseglia Natali - Domenica è Sempre Domenica (Garinei-
12 Miriam Del Mare - Quando Vien La Sera (C.A.Rossi-Testa) (1960)
13 Luciano Tajoli - E' Mezzanotte (Testa-Cozzoli-Compari) (1960)
14 I Campioni - Torna A Surriento (G.B. De Curtis-E.De Curtis) (1960)
15 Wilma De Angelis - A Come Amore (Brighetti-Martino) (1960)

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Anche se non l'ho mai visto (per motivi anagrafici) Il Musichiere è una trasmissione che mi ha sempre affascinato!

Di quiz musicali se ne sono fatti tanti ma questo resta davvero insuperabile!

LucaF

Carmelo Pugliatti ha detto...

Grazie per questo nuovo post sul "Musichiere".
Tempo fa pensavo come sarebbe bello se tutto l'archivio RAI fosse digitalizzato e messo sul web,in modo da potersi gustare (anche pagando,perchè no,ne varrebbe la pena) tutte le puntate di tutti i varietà televisivi del passato che sono arivati sino a noi.
Sarebbe stupendo poter vedere il "Musichiere",o "Buone Vacanze",o "Studio uno",o "Canzonissima" o "Johnny7",
ogni puntata, tutte le volte che se ne ha voglia.
Chissà,forse un giorno.

Anonimo ha detto...

Sempre più ammirato sebbene non sia un fruitore.
You always make my day :-)

Simone

pier giorgio ha detto...

E' bellissimo osservare la copertina di questa quarta raccolta del Musichiere. Nel coro si scorgono tanti volti cari che sono diventati noti nel tempo, da Nino Manfredi a Bice Valori passando per Maurizio Arena e Delia Scala.
Grafica super come sempre!

Paolo ha detto...

Anita Traversi - Dimmelo con un disco


http://www.youtube.com/watch?v=uz3DzhDo8PA

Se mi vuoi bene e non me lo sai dire
dimmelo, dimmelo con un disco
Se le tue pene non lasciano dormire
dimmelo, dimmelo con un disco

Se mi vuoi bene e non mi puoi scordare
dimmelo, dimmelo con un disco
se le tue pene non lasciano parlare
dimmelo, dimmelo con un disco

Se dolcemente tu sei nel mio pensiero
dimmelo, dimmelo con un disco
se veramente il cuore tuo è sincero
dimmelo, dimmelo con un disco
un disco che mi parli del tuo amore

Paolo ha detto...

Jenny Luna - Tintarella di luna

http://www.youtube.com/watch?v=PXR6NZMXERI

Ma quando sponta 'a luna...
Tintarella tintare'


Tintarella di luna,
tintarella color latte
tutta notte sopra il tetto
sopra al tetto come i gatti
e se c'é la luna piena
tu diventi candida.
Tintarella di luna,
tintarella color latte
che fa bianca la tua pelle
ti fa bella tra le belle
e se c'é la luna piena
tu diventi candida.
Tin tin tin
raggi di luna
tin tin tin
baciano te
al mondo nessuna é candida come te.
Tintarella di luna,
tintarella color latte
tutta notte sopra il tetto
sopra al tetto come i gatti
e se c'é la luna piena
tu diventi candida.


Abbronzate, tutte chiazze,
pellirosse un pò paonazze,
son le ragazze che prendono il sol,
ma ce n'é una
che prende la luna.

Tin tin tin
raggi di luna
tin tin tin
baciano te
al mondo nessuna é candida come te.
Tintarella di luna,
tintarella color latte
tutta notte sopra il tetto
sopra al tetto come i gatti
e se c'é la luna piena
tu diventi candida.
E se c'é la luna piena
tu diventi candida.
E se c'é la luna piena
tu diventi candida...

Carmelo Pugliatti ha detto...

La terza ragazza da destra,in prima fila, è Silvana Pampanini?

b13ne ha detto...

E' vero che non si trattava di rifacimenti messi insieme alla buona, ma di nuove interpretazioni preparate con molta cura: basta ascoltare, in questa raccolta, 'Tintarella di luna' o 'A come amore'
Per chi si trovava in casa i dischetti (uno a caso, io...), queste erano anzi le edizioni più familiari dei vari pezzi.

Anonimo ha detto...

Confermo che la terza "ragazza" da destra in prima fila è Silvana Pampanini, all'epoca 35enne. Grazie per aver inserito questa foto che mancava nel mio archivio.
TO WHOM IT MAY CONCERRN segnalo il gruppo Facebook "Vogliamo Silvana Pampanini sul Lungomare delle Stelle". Saluti da Paolo Claudio - Padova